Biografia

Diplomato in Violino al Conservatorio “N. Paganini” di Genova e in Direzione d’orchestra al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, debutta a vent’anni come direttore a Genova con Il Trovatore.

Dal 2017 Matteo Beltrami è direttore musicale del Teatro Coccia di Novara, di cui è anche stato direttore artistico per la stagione 2018/19; dal 2018 è direttore artistico del ‘Fuori di Coccia’ Festival dei Maestri di Cappella.

Sovente segnalato come uno dei giovani direttori d’orchestra italiani più promettenti e da Alberto Mattioli come uno degli undici migliori della propria generazione in un articolo de La Stampa, in oltre vent’ anni di carriera debutta in quasi cinquanta titoli operistici spaziando dal barocco a prime esecuzioni  assolute di opere contemporanee.

Lavora nella maggior parte dei teatri italiani, fra i quali Opera di Firenze, La Fenice di Venezia, San Carlo di Napoli, Massimo di Palermo, Comunale di Bologna, Carlo Felice di Genova, Filarmonico di Verona, Verdi di Trieste, Regio di Parma, Goldoni di Livorno, Municipale di Piacenza, Valli di Reggio Emilia, Comunale Pavarotti di Modena, Alighieri di Ravenna, Bellini di Catania, Coccia di Novara, Sociale di Como, Fraschini di Pavia, Grande di Brescia, Ponchielli di Cremona, Comunale di Treviso, Sociale di Rovigo, Verdi di Pisa, Del Giglio di Lucca, Politeama Greco di Lecce, Della Fortuna di Fano, Ventidio Basso di Ascoli Piceno, dell’Aquila di Fermo, Pergolesi di Jesi, Ente De Carolis di Sassari, Dal Verme di Milano, Cilea di Reggio Calabria, Civico di Vercelli, Comunale di Vicenza, Stabile di Potenza.

Si è inoltre esibito nei Festival della Valle d’Itria e Verdi di Parma.

Non mancano prestigiosi impegni all’estero, in teatri come NCPA di Pechino, Semperoper di Dresda, Royal Swedish Opera di Stoccolma, Staatsoper di Amburgo, Staatsoper di Stoccarda, Aalto Theater di Essen, Essener Philharmonie, Teatro dell’Opera di Montpellier, Staatstheater di Darmstadt, Theater Lübeck, Teatro Arriaga di Bilbao, Principal de Mahón, Festival Spoleto/Charleston (U.S.A), Xi’An Concert Hall,  Paphos Opera Festival, Baluarte di Pamplona, Miskolc Bartók Opera Festival, e con orchestre quali  Sächsische Staatskapelle Dresden, Orchestra Sinfonica di Goyania, Orchestra Filarmonica Nazionale Lettone, NWD Philharmonie, Orchestra Statale dell’Hermitage, Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo, Orchestra Sinfonica delle Baleari.

Nel 2008 dirige i recital di Jonas Kaufmann a Monaco di Baviera e Amburgo.

Incisioni e registrazioni

 Registra i DVD de Il Campanello di Donizetti per la Bongiovanni, Viaggio a Reims di Rossini, Aida e Rigoletto di Verdi per Sky Classica HD e incide il CD di Don Checco di De Giosa per la Dynamic.

Direttore artistico

Nel 2018 viene nominato direttore artistico ad interim del Teatro Coccia di Novara ideando e presentando la stagione lirica, balletto, concertistica e prosa 2018/19.

Segnalata sulle riviste specializzate come una delle più interessanti tra le stagioni d’opera italiane, quella del 2018/19 ha segnato un record quantitativo di titoli proposti: dai 5/6 titoli operistici degli anni precedenti si è passati a 8, a cui si aggiungono 2 balletti, una produzione d’opera per le scuole, una stagione sinfonica praticamente raddoppiata rispetto all’anno precedente, 6 titoli di prosa, musical e varietà. Degli 8 titoli operistici 7 sono coprodotti con teatri e festival nazionali e internazionali; il Rigoletto, opera inaugurale della stagione, viene coprodotto con l’Ente De Carolis di Sassari e registrato da Sky Classica HD.

La qualità particolarmente alta dei nomi degli artisti in cartellone (il regista Robert Carsen per la prima volta a Novara per citarne uno) riporta al Coccia la critica nazionale e internazionale.

Sempre durante l’esperienza di direttore artistico crea l’accademia del Teatro Coccia, rivolta a cantanti e direttori d’orchestra, poi ribattezzata, nel 2019, “AMO” (Accademia dei Mestieri dell’Opera) vincendo  un bando triennale della Fondazione Cariplo di 480.000 euro.

Nel 2018 inoltre dà vita al Festival “Fuori di Coccia”, di cui è tuttora direttore artistico, che ha il preciso intento di valorizzare il patrimonio musicale della Cappella del Duomo di Novara attraverso esecuzioni in prima assoluta in tempi moderni di composizioni scritte dai vari musicisti che vi si sono succeduti alla guida dal Seicento al Novecento. Nel 2019 il Festival vince il bando SIAE “Per chi crea”.

Da gennaio 2021 è  Direttore Artistico dell’Ente Luglio Musicale Trapanese

Direttore musicale

 A seguito di una fortunata e proficua collaborazione artistica con il teatro novarese in cui, dal 2012 al 2016, dirige Lucia di Lammermoor, Norma, Turandot e un Viaggio a Reims osannato da critica e pubblico e ripreso da Sky Classica HD, viene nominato nel marzo 2017 direttore musicale del Teatro Coccia, carica che ricopre tuttora.

Sotto la sua supervisione viene siglato un accordo di collaborazione con il Conservatorio Cantelli di Novara per la formazione di un’ orchestra a cui affidare una parte della produzione musicale del teatro. La programmazione vede un incremento quantitativo e qualitativo più volte sottolineato da tutte le testate giornalistiche di settore, tra cui OperaClick che per tre anni consecutivi inserisce una produzione del Coccia tra le migliori dell’anno. Vengono siglati accordi di coproduzione con molti teatri e festival italiani, tra cui il Maggio Musicale Fiorentino e il Festival di Spoleto, e stranieri, tra cui Théatre des Bouffes du Nord e Bartok Plusz Operafestival e si succedono sul palcoscenico e in buca prestigiose orchestre nazionali e internazionali.

Sky Classica riprende, oltre al Viaggio a Reims, Aida e Rigoletto.

 Docente

È docente di Esercitazione orchestrale presso il Conservatorio “G. da Venosa” di Potenza dal 2007 al 2013.

Nella stagione 2012/13 è docente all’interno di L.T.L. Opera Studio con l’opera Napoli Milionaria, progetto che si aggiudica il prestigioso Premio Abbiati.

Al Conservatorio Verdi di Milano tiene una masterclass su Le Nozze di Figaro di Mozart nel 2016 e e nel 2020 una su Rigoletto.

Nel 2018 crea l’Accademia del Teatro Coccia di Novara, di cui è tuttora docente di direzione d’orchestra.

Nel 2018 e nel 2021 è invitato come docente al Corso per cantanti lirici al Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena

Presenze come giurato in concorsi internazionali

 È chiamato costantemente a far parte di giurie di concorsi internazionali di canto tra cui il “Renata Tebaldi”, “Salvatore Licitra”, “Magda Olivero”, “Adriana Maliponte”, “Spiros Argiris”, “Etta Limiti”, “Salice d’oro”.

Nel 2019 è presidente di giuria del Concorso Internazionale Valsesia Musica, sezione canto lirico.

Dal 2010 viene incaricato dalla direzione artistica per formare la giuria del Concorso “Equivoci Musicali”, poi “Salvatore Licitra”.

Nel 2020, in qualità di direttore musicale del Teatro Coccia, collabora alla realizzazione del Premio Cantelli, il prestigioso concorso per direttori d’orchestra, a cui prende parte come giurato.

 

 

Aggiornato ad marzo 2021, si prega di non utilizzare le versioni precedenti.

SCARICA BIOGRAFIA

Share this Page